FullSizeRender

Ho da poco scoperto un tipo di pasta, originaria del Giappone e composta unicamente da una fibra solubile che si estrae dalla radice di una particolare pianta asiatica chiamata Konjac. Questa fibra non contiene calorie, carboidrati, grassi, proteine, glutine, lattosio, ne’ qualsiasi altra sostanza che possa essere assorbita dall’organismo. Non avendo praticamente nulla anche il sapore è praticamente assente, però è molto utile nei regimi ipocalorici e a seconda del condimento abbinato, può essere molto gustosa.

Il prodotto è reperibile nei negozi Bio, oppure nei market orientali ed è presente in due versioni, secca e in liquido e due formati, spaghetti e risino. Molti ritengono che la versione secca sia la migliore in quanto quella in liquido non ha un odore gradevole e anche la consistenza è meno piacevole.

Ho voluto sperimentare una ricetta dai sapori orientali e forti e il risultato è stato di tutto rispetto; assomiglia un po’ agli spaghetti di soia con una consistenza un po’ gelatinosa.

Mentre gli spaghetti cuocevano in abbondante acqua bollente salata, ho preparato il condimento facendo saltare delle striscioline di pollo in poco olio di sesamo e dopo qualche minuto ho aggiunto dello zenzero a striscioline sottile, del peperoncino fresco, dei cipollotti e della verza stufata in precedenza. Ho aggiunto un cucchiaio di salsa di soia, uno spruzzo di salsa di pesce e uno di aciudulato di umeboshi (aceto salato ottenuto da prugne fermentate). Dopo aver scolato e sciacquato gli spaghetti – operazione molto importante – li ho aggiunti in padella e fatti saltare con un paio di cucchiai di salsa d’ostrica. Tutte le salse utilizzate sono reperibili nei negozi orientali.

Quando gli spaghetti si sono insaporiti è possibile assaggiare e aggiustare con l’aggiunta di una delle salse messe in precedenza.

Il risultato finale è stato superiore alle mie aspettative, ne è venuto un piatto saporito, gustoso e appagante. La vera differenza l’ha fatta lo zenzero che ha donato un tocco di freschezza.

Buon appetito!

Leave a Reply